Loading...

Cos’è l’ircocervo, di cui parla Berlusconi a proposito di un’alleanza tra M5s-Lega

0
578
Ircocervo politica italiana M5s Lega
Loading...
Loading...

Ircocervo politica italiana M5s Lega

Berlusconi a proposito di una eventuale alleanza tra Movimento5stelle e Lega in vista della formazione di un nuovo governo ha parlato di ircocervo. Un paragone che indubbiamente rende conto delle buone letture del leader di Forza Italia. Ma cos’è in effetti un ircocervo? Intanto si tratta di una parola che deriva dal latino hircocervus per calco dal greco (tragelafo) ed è composta da hircus che significa capro e da cervus “cervo”. L’espressione designa un animale mitologico e favoloso che si presenta con sembianze per metà caprone e per metà cervo. Col tempo si è perso ogni riferimento letterale e l’espressione è rimasta solo sul piano metaforico per indicare cose assurde o irreali. Riguardo alle fonti, questo termine lo si trova utilizzato da Aristotele nel De interpretatione e negli Analitici Secondi per sostenere che si può comprendere cosa si intende con l’espressione ircocervo ma che non è possibile risalirne all’essenza, ovvero sapere cosa realmente sia. L’espressione in seguito viene usata anche da Luciano di Samosata per definire il mimiambo di Eronda e successivamente da Severino Boezio nel suo commento al De interpretatione aristotelico e da Guglielmo di Ockham nell’Expositio in librum Perihermenias Aristotelis che vi ricorrono invece per sviluppare l’argomentazione del filosofo di Stagira, secondo cui un nome può essere dotato di senso anche se non necessariamente designa una entità esistente in concreto.  

 

In politica invece il termine è stato utilizzato da Benedetto Croce nel secondodopoguerra per tacciare il socialista Guido Calogero di irrealismo, in riferimento al liberalsocialismo in quanto per il filosofo abruzzese Calogero aveva povato ad unire due concetti tra loro del tutto antitetici.

Loading...
Loading...