Centri massaggi erano case chiuse: 5 arresti

0
413

Nel comune di Pomezia sono state arrestate dai carabinieri di Pomezia 5 persone, 4 uomini e una donna, per lo sfruttamento e il favoreggiamento della prostitiuzione. Gli arrestati sono accusati di aver adibito delle abitazioni prese in locazioni e pubblicizzate come centri massaggi in luoghi di meretricio. Tale attività veniva esercitata da giovani donne sia italiane che dell’Est Europa, anche sposate che all’insaputa dei mariti svolgevano queste prestazioni. La notizia è stata riportata dal Messaggero. Le indagini da parte dei carabinieri sono  scaturite a seguito della denuncia di una giovane ragazza, che dopo aver risposto ad un’offerta lavorativa online per un posto da segretaria,

loading...

una volta recatasi al colloquio con i gestori dei centri massaggi ha scoperto che in realtà era stata assunta per lo svolgimentio di prestazioni di natura sessuale.