Loading...

Ragno violino, Centro antiveleni Gemelli chiarisce i dubbi dei cittadini allarmati

0
209
Ragno Banane
Loading...
Loading...

Ragno Banane

Del ragno violino e del suo morso si è tornati a parlare in questi giorni a seguito di recenti casi di cronaca che hanno interessato persone morse dall’aracnide. In questo senso, stando a quanto si apprende, uno degli ultimi casi si è verificato a Olbia. L’uomo in un primo momento pensava di essere stato punto da una zanzara, qualche giorno dopo invece ha scoperto che si trattava del morso del ragno violino, quindi si è recato al pronto soccorso. In ogni caso il paziente  ha risposto bene alla terapia antibiotica che gli è stata somministrata all’ospedale Giovanni Paolo II. Il dottor Maurizio Paolo Soave del Centro Antiveleni del Gemelli ha elaborato una scheda informativa per chiarire i dubbi dei cittadini spiegando che in molti si recano in ospedale per una semplice puntura convinti di essere stati morsi dall’insetto. L’esperto sottolinea che: “Si tratta di un ragno che è presente da sempre nel nostro Paese, non è cambiato nulla di recente, non c’è una infestazione. Per essere colpiti il ragno deve trovarsi un una situazione di pericolo che lo costringe a mordere l’uomo, ma non è il ragno violino non è aggressivo”. Inoltre: “Il suo veleno provoca una lesione, un danno locale, caratterizzato da edema, da bruciore e da rigonfiamento della parte colpita, si tratta di una sintomatologia del tutto simile a quella della puntura dell’ape o di una vespa. Potrebbe evolvere, ma se evolve lo fa molto raramente e in soggetti debilitati ma si tratta di eventi molto rari. Oggi è una vera e propria fobia, tanto che al pronto soccorso arrivano tante persone con sospetti morsi di ragno violino: sentono un “pizzico”, pensano di essere stati morsi chiedendo anche un antidoto: l’antidoto, però, non esiste. Inoltre, è bene ribadirlo ancora una volta, il ragno violino non è mortale”.

Loading...
Loading...