Loading...

Oms, il caldo peggiora le malattie: i consigli degli esperti

0
Loading...
Loading...

Caldo Record

L’Organizzazione mondiale della Sanità mette sull’avviso che l’Europa: “sta vivendo un’estate molto calda e si prevede che continui per le prossime settimane”. Le alte temperature, spiega sempre l’Oms, possono avere delle conseguenze pericolose sulla salute, in particolare: “Il caldo può scatenare il colpo di calore ma può anche peggiorare le condizioni esistenti, come malattie cardiovascolari, respiratorie, renali o mentali”. Gli esperti dell’Oms spiegano che: “I professionisti medici e le autorità sanitarie pubbliche devono essere preparate ad affrontare le ondate di calore estive e le possibili conseguenze sulla salute dell’esposizione al calore”. In particolare questo aumento delle temperature ha un effetto negativo soprattutto nei confronti degli anziani, dei neonati, di coloro che lavorano all’aperto e di malati cronici. In ogni caso gli esperti dell’Oms sottolineano che il caldo va affrontato con calma e sangue freddo in quanto: “anche stati di ansia e agitazione possono aumentare le vampate di calore”. Inoltre durante l’ora più calda della giornata è bene rimanere in casa: “e se necessario, passare 2-3 ore del giorno in un luogo fresco, come un edificio pubblico con aria condizionata”. Per mantenere l’organismo fresco e idratato, è bene usare abiti leggeri e larghi, fare docce o bagni freschi con frequenza, bere regolarmente evitando alcol e caffeina. Infine in caso di: “capogiri, debolezza, ansia, sete intensa o mal di testa, spostati il più presto possibile in un luogo fresco e misura la temperatura corporea. Bevi acqua o succo di frutta per reidratare”. Ma come è possibile affrontare al meglio l’afa estiva, soprattutto per categorie sensibli quali gli anziani? La prima raccomandazione di buon senso è di evitare di esporsi al sole nelle ore più calde della giornata, ovvero dalle 11 alle 18. Per quanto riguarda invece l’alimentazione vanno evitate le bevande zuccherate, gassate o troppo fredde per ridurre il rischio di congestioni. Mentre non bisogna eccedere con i grassi e i cibi salati e piccanti. Vanno privilegiate invece la frutta e la verdura e gli alimenti ricchi di calcio. Da limitare invece il consumo di dolci e delle bevande alcoliche. Non dimenticate di bere molti liquidi, il consiglio è rivolto soprattutto gli anziani che sentono meno lo stimolo della sete corrono il rischio disidratazione. Inoltre vanno utilizzate persiane o tende per schermare le finestre esposte al sole. La temperatura corporea va ridotta e tenuta sotto controllo con bagni e docce tiepide. Per quanto riguarda ll vestiario, è bene indossare abiti leggeri non aderenti, fatti di tessuti naturali quali cotone e lino e non sintetici. Se vi esponete al sole non dimenticare di ripararvi il capo con un cappello.
Loading...
Loading...