Loading...

Fibrosi cistica: bambino malato chiede all’azienda di abbassare il prezzo del farmaco

0
188
Farmaci pillole spezzettate
Loading...
Loading...

Farmaci pillole spezzettate

Luis Walker è un bambino inglese di otto anni affetto dalla fibrosi cistica che ha chiesto a una azienda farmaceutica di abbassare il costo di un farmaco che può aiutarlo a combattere i sintomi che comporta la patologia, da cui purtroppo è affetto. Questo è il testo che con l’aiuto dei genitori avrebbe inviato ai dirigenti della Vertex Pharmaceuticals, l’azienda farmaceutica che produce il medicinale: “Voi avete i farmaci necessari per farmi stare meglio, non dovete passare tanto tempo in ospedale. Se vostro figlio avesse la fibrosi cistica, capireste e ridurreste il prezzo”. Già nel maggio scorso Luis, assieme ad altri bambini affetti dalla fibrosi cistica, aveva scritto al primo ministro del Regno Unito Theresa May senza però ottenere nulla di concreto. A quel punto quindi avrebbe pensato di interpellare direttamente all’azienda farmaceutica a cui, in collaborazione con suoi genitori, ha rivolto l’appello che avete potuto leggere nell’articolo. Le condizioni del piccolo negli ultimi mesi si stanno aggravando. A raccontarlo alla Bbc è la madre secondo cui dal maggio scorso a causa della fibrosi cistica il bambino ha perduto il 13% delle sue funzioni polmonari, per cui il ricorso alla terapia di Orkambi, ovvero a questo farmaco che può migliorare i problemi che la patologia comporta a carico dei polmoni, diventa sempre più urgente e prioritario. Nel Regno Unito il prezzo alto del medicinale nasce dall’impasse tra il sistema sanitario inglese, ovvero il National Health Service, con l’azienda che lo commercializza. D’altronde la terapia di Orkambi è stata approvata dall’Agenzia europea del farmaco già dal 2015. Nel nostro paese invece questa terapia innovativa è autorizzata e rimborsata da oltre un anno.

Loading...
Loading...