Loading...

Leptospirosi: 50 enne si salva in extremis

0
Loading...
Loading...

ospedale 21enne muore per batterio killer

Circa 10 giorni fa un uomo di 50 anni è stato ricoverato in condizioni critiche all’ospedale Torrette di Ancona. L’uomo è risultato affetto dalla leptospirosi in fase avanzata nota come sindrome di Weil, da cui si salva solo una persona su due. Il professor Marcello Tavio, direttore dell’Unità operativa di Malattie Infettive degli Ospedali Riuniti di Ancona ha spiegato che: “Il morbo di Weil, che comporta un’insufficienza multiorgano che coinvolge fegato, reni, polmoni e dà mortalità elevata. Il nostro paziente rientra in questa casistica: è arrivato all’ospedale in condizioni di malattia molto avanzate ed è stato necessario un approccio aggressivo in terapia intensiva, con intubazione e dialisi”. La leptospirosi, nota anche come febbre dei 7 giorni, si trasmette mediante contatto degli occhi, della bocca o di una ferita con l’urina dei topi. I sintomi con cui si presenta la leptospirosi generalmente sono i seguenti: mal di testa, dolori muscolari e febbre ma anche, nei casi gravi, emorragie o meningite.
Loading...
Loading...