Loading...

Psoriasi: arriva un nuovo farmaco per trattare questa malattia della pelle

0
266
Psoriasi
Loading...
Loading...

Psoriasi

In Italia è disponibile un nuovo farmaco per il trattamento della psoriasi, che può essere utilizzato nella forma da ‘moderata a grave’. Ha un effetto più rapido oltre che più consistente e duraturo rispetto all’utilizzo degli altri farmaci.

Psoriasi: come agisce il nuovo farmaco per curarla

Il Guselkumab, questo il nome del farmaco approvato, è un trattamento biologico che inibisce l’Interleuchina 23 (IL-23) e spegne l’infiammazione. Il farmaco è risultato efficace già dopo due mesi di trattamento. In particolare entro questo arco di tempo, il 40% dei pazienti ha avuto un miglioramento pari o maggiore del 90%. Antonio Costanzo, responsabile della Dermatologia all’Istituto Humanitas di Milano, spiega che: “L’IL-23  è una proteina del sistema immunitario, stimolatrice della produzione di altre interleukine.Guselkumab quindi, inibendo IL-23, inibisce a cascata altri regolatori dell’infiammazione

Inoltre questo farmaco mantiene la sua efficacia terapeutica anche a distanza di anni dalla somministrazione. Così spiega Costanzo: “Queste elevate percentuali di risposta clinica si sono mantenute anche dopo tre anni nell’82,8% dei pazienti. Ma si è visto che anche interrompendo la cura la sua efficacia si mantiene a lungo: la psoriasi torna, ma molto lentamente: ci sono pazienti che hanno una recidiva tra la 24° e la 48° settimana, ma il 36% non ha un ritorno delle placche anche a un anno dalla sospensione della terapia. Per questo si pensa che in alcune persone il farmaco possa riuscire a modificare la malattia e si possa sperare un domani di parlare di guarigione

Il Guselkumab si inietta sotto cute all’inizio della terapia, una seconda puntura si effettua dopo un mese, quindi si prosegue con una iniezione ogni otto settimane. Il farmaco è indicato per i pazienti che soffrono di psoriasi da moderata a grave.  E’ necessaria la prescrizione di uno specialista.

Loading...
Loading...