Loading...

Dieta, vuoi dimagrire? Conta anche l’orario dei pasti

0
386
pesticidi
Loading...
Loading...

pesticidi

Per dimagrire è fondamentale tenere conto non solo di quanto mangiamo, ma anche degli orari in cui siamo soliti farlo. E’ quanto emerge da uno studio condotto dalla Brigham and Women’s Hospital e della Harvard Medical School che è stato pubblicato su Current Biology. Il tardo pomeriggio e la sera in particolare risultano i momenti della giornata in cui vengono bruciate più calorie, circa il 10% in più del fabbisogno giornaliero. I ricercatori si sono soffermati sullo studio del metabolismo basale, che prende in esame l’energia spesa dal nostro organismo per svolgere le funzioni fondamentali e rappresenta il 60-70% delle calorie che si bruciano durante il gorno. Osservarne le variazioni senza far riferimento alle attività quotidiane, non è semplice. Per farlo i ricercatori hanno preso in esame 7 volontari in un laboratorio speciale senza finestre che non potevano utilizzare orologi, cellulari o connettersi a internet per sapere che ora fosse fuori. A ciascuno dei partecipanti veniva assegnata l’ora in cui andare a dormire e quella a cui svegliarsi. Ogni notte però questi orari venivano spostati in avanti di 4 ore, in modo da ottenere l’effetto di un viaggio verso ovest attraverso 4 fusi orari ogni giorno per la durata di 3 settimane. Misurando la temperatura corporea hanno tenuto conto delle calorie bruciate. Kirsi-Marja Zitting, esperta di disturbi dei ritmi circadiani ad Harvard, così ha commentato i risultati dello studio: “La scoperta che fare le stesse cose a una certa ora del giorno consentisse di bruciare molte calorie in più ha sorpreso noi per primi“. Dallo studio è emerso che il consumo di energia a riposo risulta più basso nella fase circadiana che coincide con la diminuzione delle temperatura del corpo a tarda notte, mentre è maggiore 12 ore dopo, nel tardo pomeriggio e a inizio serata. Dalla ricerca è risultato altresì che al mattino tendiamo a bruciare più carboidrati, la sera più grassi. Si tratta di indicazioni che possono tornare utili in caso di dieta, perché è stato osservato che mangiare a tarda sera o di notte fa ingrassare di più, al contrario concentraee tutti i pasti della giornata in un numero limitato di ore, riservando al digiuno  12 ore consecutive, aumenta le possibilità che la dieta possa sortire i risultati sperati.

Loading...
Loading...