Loading...

Malasanità, 5 anni di chemio per un tumore che non c’è: l’incredibile storia di James

1
Loading...
Loading...

Tumore polmoni test del sangue

Per cinque anni è stato sottoposto a cicli continui di chemioterapia ma non aveva alcun tumore. E’ questa l’incredibile storia di malasanità di cui purtroppo ha fatto le spese James Salaz, un uomo di Montrose, negli Usa. A raccontare quanto accaduto è stato il Daily Mail. IL calvario per l’uomo ha inizio el 2012 quando i medici gli riscontrano alcune anomalie a un polmone. Tramite esami più approfonditi gli diagnosticano un tumore al polmone. Da quel momento per 5 lunghissimi anni la vita di James viene scandita dalla chemioterapia, dai controlli e da indagini invasive. Eppure queste cure così impegnative non sortiscono effetto. Soltanto dopo 5 anni si scoprirà che il numero elevato dei globuli bianchi non era dovuto ad alcun tumore. Ed è un altro medico che gli dà l’incredibile notizia che non ha alcun tumore. Si è scoperto invece che era affetto da vasculite, che gli ha prodotto delle infiammazioni ai polmoni, ma nulla a che vedere con delle masse tumorali. Per la vasculite non era assolutamente indicata la chemioterapia. Da tale patologia, se viene curata per tempo, è possibile guarire del tutto. Tuttavia i medici dovranno appurare se questa patologia non trattata per 5 anni possa essere stata causa di danni in qualche organo. Quel che è stato accertato è che la chemio gli ha prodotto una pancreatite che si è cronicizzata.
Loading...
Loading...