Loading...

Esofago di un bambino di 2 anni corroso dalla soda caustica ricostruito con un intervento di chirurgia robotica

0
Loading...
Loading...

mamma melanoma oculare

I chirurghi dell’ospedale di Alessandria hanno effettuato un intervento avveneristico su un bambino di 2 anni che aveva ingerito accidentalmente del detersivo contenente della soda caustica, che gli ha procurato il danneggiamento irreversibile dell’organo.

Esofago sostituito e ricostruito con un tratto del colon

L’ospedale di Alessandria, sei mesi dopo che il piccolo dimesso dall’ospedale ha potuto fare ritorno a casa, ha dato notizia di questo intervento eccezionale. Stando a quanto si apprende, la soda caustica ha causato un restringimento dell’esofago del bambino. Invano i medici hanno provato a restituirgli la funzionalità dell’organo. Nel settembre scorso i medici optano per la rimozione dell’esofago da sostituire con un segmento del colon. L’equipe di specialisti si è avvalsa dell’impiego di apparecchiature robotiche in ambito pediatrico. L’operazione per la sua complessità ha richiesto la coordinazione di più specialisti: otorinolaringoiatri per l’esofago centrale, chirurghi del torace per l’esofago mediastinico superiore, e chirurghi pediatrici per l’ultima parte e per la ricostruzione dell’esofago attraverso il colon. L’intervento è durato complessivamnete 9 ore. Dopo 6 mesi di ricovero il bambino è tornato ad alimentarsi normalmente. Giacomo Centini, il direttore generale, ha dichiarato: “La collaborazione e la passione dimostrate da tutti gli operatori in questa occasione hanno dimostrato le potenzialità enormi dell’ospedale di Alessandria, la profonda umanità verso il paziente e la tensione per l’innovazione”.

Loading...
Loading...