Loading...

Smog, allarme OMS: metà della popolazione urbana esposta all’inquinamento

0
582
Inquinamento smog
Loading...
Loading...

Inquinamento smog

Le metropoli vanno sempre più assomigliando agli scenari apocalittici e postnucleari tratteggiati nei film di fantascienza.

In base ai risultati raccolti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), risulta che nelle città monitorate (1600 città in 91 Paesi) circa la metà degli abitanti è esposta a un livello di inquinamento atmosferico 2 volte e mezzo oltre rispetto ai limiti di soglia raccomandati. Solo il 12% delle persone vive invece in città dove la qualità dell’aria rispetta i limiti degli inquinanti previsti dall’OMS.Inoltre da questa analisi emerge anche che l’inquinamento di città già precedentemene monitorate è aumentato in quest’ultima rilevazione.

L’inquinamento delle città in effetti dipende da molti fattori, tra cui la dipendenza dai combustibili fossili, la presenza di centrali elettriche a carbone, l’eccessivo uso delle automobili per il trasporto privato, uno spreco di energie negli edifici e l’utilizzo di biomasse per cuocere i cibi e riscaldarsi.

In realtà però questo quadro può essere invertito valorizzando le energie rinnovabili, che rappresentano la risposta migliore all’inquinamento.

D’altronde l’inquinamento dell’aria, come sottolinea l’OMS, rappresenta un grave rischio per la salute e solo nel 2012 3,7 milioni di persone di età inferiori a 60 anni sono decedute a causa di patologie riconducibili allo smog. In particolare l’inquinamento aumenta l’incidenza delle malattie respiratorie e cardiache oltre che il cancro ai polmoni.

Loading...
Loading...