Loading...

Figli circoncisi in casa: muore bimbo di 2 anni

0
Loading...
Loading...

ambulanza

Terribile quanto accaduto a Monterotondo, un comune alle porte di Roma, in una famiglia di immigrati nigeriani. Stando a quanto si apprende, questa famiglia di immigrati nigeriani ha deciso di sottoporre i figli, due gemelli, alla pratica rituale della circoncisione. Ad effettuarla, sarebbe stato un presunto medico, anche lui nigeriano. Stando  a quanto è stato ricostruito fino a questo momento, sarebbe stata eseguita prima su un bambino poi sull’altro. Quando le condizioni dei due bambini sono apparse gravi è stato chiamato il 118. Uno dei due bambini purtroppo è morto perché ha perso molto sangue, mentre l’altro è stato ricoverato d’urgenza in ospedale. Stando a quanto si apprende, i due bambini erano ospiti di un centro di accoglienza che l’Arci di Roma gestisce con il comune di Monterotondo a partire dal 2009. La procura di Tivoli ha aperto un fascicolo di indagine per il reato di omicidio in relazione alla morte del bambinio, mentre si ipotizzano lesioni gravissime in riferimento alle gravi condizioni dell’altro gemellino. La circoncisione è una metodica chirurgica che consiste nel rimuovere totalmente o parzialmente il prepuzio, il lembo di pelle scorrevole che riveste il glande. Si tratta di una pratica rituale molto diffusa diffusa tra gli ebrei e in diverse popolazioni africane. La circoncisione riduce notevolmente l’incidenza di infezioni croniche del glande e del cancro alla testa del pene. Nelle popolazioni cattoliche occidentali vi si ricorre solo per accertate esigenze mediche quali interventi per correggere la fimosi, lichen scleroatrofico.
Loading...
Loading...