Loading...

Cotton fioc: dal 2019 saranno banditi in Italia

0
Loading...
Loading...

Cotton Fioc inquinamento palsticaTra le novità che ci attendono nel 2019 vi è quella prevista in materia di inquinamento da plastiche usa e getta. In particolare a partire dal 1 gennaio 2019 non sarà possibile produrre e vendere cotton fioc che non siano biodegradabili e compostabili, cioè con il bastoncino in plastica. Inoltre i produttori dovranno indicare sulle confezioni le regole per un corretto smaltimento, ad esempio è fatto divieto di gettarli nel wc. L’Italia in effetti è il primo paese dell’Unione europea a bandirli. L’Unione Europea qualche giorno fa ha deciso di vietare oggetti di plastica usa e getta, tra cui anche i cotton fioc, tuttavia soltanto a partire dal 2021.

Cotton fioc e inquinamento dell’ambiente

Stando ai dati di Legambiente, i cotton fioc rappresentano il 9% dei rifiuti ritrovati sulle spiagge italiane, una media di 60 per ogni spiaggia. Sui social però c’è chi non sembra apprezzare particolarmente questa novità: in particolare si lamenta dell’inaffidabilità che caratterizzerebbe i nuovi cotton fioc, meno maneggiabili perché più facili a piegarsi. Riguardo all’uso e all’abuso di questo strumento su Wikipedia si sottolinea che l’impiego dei bastoncini di cotone per la pulizia dell’orecchio è una pratica piuttosto frequente quanto contestata. In termini di efficacia, si dice in genere che il bastoncino piuttosto che estrarlo spinga il cerume all’interno del condotto uditivo. Riguardo invece alla modalità di utilizzo in tutta sicurezza, è opinione abbastanza consolidata che un eventuale uso del bastoncino vada limitato alla parte esterna dell’orecchio, quella visibile; questo per evitare pericolose lesioni oppure un dannoso accumulo di cerume in prossimità del timpano. Non a caso in alcuni paesi, le confezioni di bastoncini riportano sull’etichetta delle indicazioni per avvertire il consumatore dei possibili danni e pericoli.

Loading...
Loading...