Loading...

Perché mangiare meno carne rossa può ridurre la mortalità e salvare il pianeta

0
Loading...
Loading...

Carne Rossa salute

Modificare le nostre abitudini alimentari potrebbe rivelarsi decisivo per salvare il pianeta.  E’ quanto emerge da uno studio condotto dal World Economic Forum, che dimostra come un consumo eccessivo di proteine di origine animale, oltre che ad avere conseguenze in termini di salute, ha anche un impatto ambientale. In paricolare citando una ricerca condotta dalla Oxford Martin School, il Wef sottolinea i vantaggi derivanti dalla sostituzione della carne bovina con fonti proteiche alternative.

Diminuire il consumo di carne rossa fa bene alla salute e salva l’ambiente

In particolare sostiene che il 2,4% dei decessi si potrebbe evitare in tutto il mondo se si riducesse il consumo di carne. Nei paesi più ricchi, questa percentuale arriverebbe al 5%. Ma oltre che sulla salute, la carne rossa ha anche un notevole impatto ambientale: basti pensare che la produzione di carne da manzo è responsabile del 40% delle emissioni di gas serra derivante dal cibo. Oltre a ciò, tenendo conto dell’aumento demografico della popolazione mondiale che verso il 2050 raggiungerà i 50 milioni di abitanti, il direttore generale del WEF Dominic Waughray sottolinea che: “sarà impossibile soddisfare in modo sostenibile la futura domanda mondiale di carne”. L’aumento del consumo di proteine alternative alla carne, ad esempio fagioli, micoproteine e piselli potrebbero aiutare a diminuire i tassi di mortalità fino al 7%. L’obiettivo è quindi di migliorare la salute e salvaguardare il pianeta senza andare ad eliminare totalmente la carne, che soprattutto nei paesi a basso reddito fornisce elementi preziosi per la salute, quali il ferro. L’obiettivo a cui tendere è di utilizzare produzioni innovative e di adottare uno stile alimentare corretto che sia quanto più vario e bilanciato. In questo senso le migliori alternative alle proteine animali secondo il Wef, sono costituite dai piselli, fagioli e micoproteine, sostanze derivate dai funghi, che possiedono oltre all’ottimo contenuto di  proteine, anche le  fibre.

Loading...
Loading...