Loading...

Cesare Battisti, fine della latitanza: catturato in Bolivia

0
Loading...
Loading...

Cesare BattistiCesare Battisti è stato arrestato alle 17 di sabato 12 gennaio 2019 (le 22 in Italia) mentre camminava nella strada di Santa Cruz de La Sierra, nell’entroterra boliviano. Stando a quanto si apprende, non ha tentato la fuga, con gli agenti ha parlato in portoghese, poi è stato condotto in caserma. Stando a una fonte vicina all’inchiesta, l’ex capo delle Pac aveva dei documenti di identità rilasciati in Brasile, 10 bolivianos (circa 1,4 dollari) in tasca e il suo alito sapeva di alcol. Fondamentali si sono rivelate le indagini coordinate dalla procura generale di Milano. Così ha scritto su facebook il presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “Cesare Battisti rientrerà in Italia nelle prossime ore, con un volo in partenza da Santa Cruz e diretto a Roma. Poco fa ho sentito al telefono il Presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, che ho voluto ringraziare a nome di tutto il governo italiano per l’efficace collaborazione che ha portato alla cattura di Battisti“. Negli ultimi giorni il cerchio si è stretto sempre di più nei suoi confronti. Stando alle indagini della Digos, l’ex terrorista si trovava in Bolivia da diversi giorni. In particolare le ultime tracce prima dell’arresto risalgono a due o tre giorni fa quando Battisti si trovava nei dintorni dell’aeroporto di La Paz.

Loading...
Loading...