Loading...

Scimmie modificate geneticamente poi clonate per aiutarea capire meglio le malattie nell’essere umano

0
Loading...
Loading...

Scimmia

I  ricercatori dell’Istituto di neuroscienze dell’Accademia cinese delle scienze di Shanghai al fine di studiare meglio i meccanismi che sottintendono all’insonnia hanno modificato geneticamente 5 scimmie che poi sono state clonate. Per la clonazione del primo macaco, i ricercatori hanno utilizzato la medesima tecnica usata per la pecora ‘Dolly’. Per modificare geneticamente i macachi, i ricercatori hanno utilizzato una tecnica di editing genetico nota come CRISPR-Cas9. In tal modo sono riusciti a silenziare il gene BMAL1, che regola il ritmo circadiano. Successivamente hanno clonato il macaco. L’alterazione del ritmo circadiano del macaco trasmessa anche alle altre 5 scimmie clonate, ha prodotto, a distanza di soli 6 mesi, i disturbi che si associano al’insonnia ovvero ansia, depressione e comportamenti schizofrenici. Con questo esperimento i ricercatori intendono comprendere più a fondo gli aspetti di alcune malattie che interessano l’essere umano, in quanto l’insonnia può comportare molti problemi di salute. I dettagli di questa ricerca possono essere approfonditi sul National Science Review.
Loading...
Loading...