Loading...

Gonorrea, colpisce anche al giorno d’oggi: le cose da sapere

0
39
Gonorrea
Loading...
Loading...

Gonorrea

La gonorrea è una malattia infettiva, nota anche come blenorragia o più popolarmente come scolo. Si tratta di una malattia a trasmisione sessuale attraverso il batterio Neisseria gonorrhoeae. A causarla è il Gonococco di Neisser. Per esserne infettati basta avere un rapporto sessuale con la persona infetta. E tra le malattie a trasmissione sessuale più conosciute. Oltre che con i rapporti non protetti, può trasmettersi col sesso vaginale, anale, fellatio, ma anche con la condivisione di indumenti o l’utilizzo degli stessi servizi igienici.

Gonorrea: sintomi negli uomini

La malattia presenta una incubazione di una-due settimane. Tende a manifestarsi con sintomi, quali difficoltà nella minzione negli uomini, e soprattutto con notevole secrezione di materiale purulento dall’uretra di colore tendenzialmente giallastro. Il pus non è altro che la massa di granulociti neutrofili, ovvero globuli bianchi, prodotto dall’organismo nel tentativo di combattere l’infezione. In caso di peggioramento o se non trattata la gonorrea negli uomini può dar luogo alla comparsa di epididimite (in fiammazine dell’epididimo), che in rari casi può portare alla infertilità.

Gonorrea: sintomi nelle donne

Nella maggior parte delle donne invece l’infezione è asintomatica, ed anche quando sono presenti sintomi tendono ad essere molto lievi e sfumati,  per cui può essere scambiata spesso per una cistite. Tra i sintomi che possono comparire segnaliamo difficoltà ad urinare, perdite e sanguinamento vaginali. Nelle donne nel caso in cui si estenda fino all’utero e alle tube di falloppio può portare alla alla malattia infiammatoria pelvica (PID). Inoltre può aumentare il rischio di gravidanza ectopica. Inoltre va tenuto conto che la scomparsa dei sintomi non sempre significa guarigione dalla malattia. E’ quindi sempre importante rivolgersi al proprio medico fin da quando compaiono i primi sintomi, in modo che possa essere curata tempestivamente e anche per evitare quindi che possa essere trasmessa al partner.

Gonorrea: come si effettua la diagnosi

La diagnosi si effettua con un test delle urine e o mediante tampone uretrale nell’uomo e con tampone endocervicale o vaginale nella donna. Nel caso di infezione del retto o della gola, i campioni vengono prelevati da questi ultimi.

Gonorrea: come si cura

La gonorrea si cura con gli antibiotici, tuttavia il farmaco non potrà andare a riparare i danni che già si sono già prodotti. Va considerato che la cura va portata a termine secondo le prescrizioni del medico e quindi va continuata anche quando si ottiene un miglioramento dei sintomi. Durante la cura bisogna astenersi dall’avere rapporti sessuali, ed inoltre è importante che anche il partner riceva la terapia per evitare il rischio di essere nuovamente infettati dal batterio.

Loading...
Loading...