Loading...

La Gioconda era cinese, l’ultima follia del web sulla Monna Lisa

0
Loading...
Loading...

La Gioconda era cinese, l'ultima follia del web sulla Monna Lisa

Dopo l’invasione del mercato cinese in tutto il mondo, anche la Gioconda sarebbe “made in China”. Lo sostiene Angelo Paratico, studioso italiano che vive a Hong Kong. A questo risultato ci è arrivato dopo due anni di studi e analisi, anche se mette le mani avanti dicendosi convinto “fino a un certo punto”. Innanzitutto la Gioconda non sarebbe Lisa Gherardini, moglie di Francesco del Giocondo, bensì Caterina, la mamma dello stesso Leonardo.

E fin qui nessun problema poiché la stessa identità della Gioconda è tutt’oggi molto dibattuta. Ma tale Caterina in realtà sarebbe stata cinese, per la precisione una schiava alle dipendenze di un amico di Ser Piero, il padre di Leonardo, che sarebbe nato dalla relazione dei due. Paratico sostiene che il paesaggio alle spalle della Gioconda sia tipicamente cinese, tuttavia nessuna biografia ha mai raccontato di viaggi di Leonardo in Cina.

Paratico sostiene poi che i tratti somatici, capelli scuri e occhi neri, siano tipicamente cinesi. In realtà sono tratti anche tipicamente italiani. Inoltre gli occhi non sembrano a mandorla, carattere invece proprio dei cinesi. Lo studioso italiano sostiene che le origini orientali siano riscontrabili anche in Leonardo, che essendo mancino scriveva da destra verso sinistra, come fanno i cinesi. Ma in realtà per i mancini è molto più facile scrivere da destra verso sinistra.

L’ultima prova, secondo Paratico, che la Gioconda fosse cinese deriva dal suo sorriso enigmatico e misterioso, altra caratterizzazione delle persone orientali. In realtà sono tesi piuttosto deboli, ma i cinesi hanno immediatamente abbracciato l’ipotesi di Paratico e si sono letteralmente scatenati sul web. Insomma il popolo internauta dell’Oriente ha dato il suo responso: anche la Gioconda è cinese…

Loading...
Loading...