Loading...

L’Orologio dell’Apocalisse segna due minuti dalla mezzanotte: siamo ancora in tempo per invertire la rotta?

0
Loading...
Loading...

Orologio Apocalisse due minuti alla mezzanotte

Doomsday Clock o orologio dell’apocalisse non è un proprio e vero orologio nel senso che segna il tempo a livello metaforico, ovvero misura simbolicamente quanto l’umanità è vicina alla fine del mondo. Ebbene le lancette di questo orologio che è stato sempre impostato a 7 minuti dalla mezzanotte, hanno fatto un altro scatto in avanti di 30 secondi: in tal modo siamo arrivati a due minuti dalla mezzanotte, ovvero al punto di non ritorno. Questa sorta di orologio dell’Apocalisse nasce da una iniziativa presa dal 1947 dagli scienziati della rivista del Bulletin of the Atomic Scientists. Dal 1947 viene aggiornato ogni anno: il 24 gennaio scorso il consiglio dei 20 esperti chiamati ad aggiornarlo, ha deliberato che all’umanità restano ancora due minuti metaforici dalla mezzanotte. Se le lancette dovessero rintoccare fatidicamente alla mezzanotte allora vorrà dire che l’umanità sarà giunta al crepuscolo. All’epoca della sua realizzazione in piena guerra fredda segnava il tempo che avrebbe potuto separare il mondo da una possibile guerra atomica, dal 2007 in poi invece tiene conto dell’impatto dei cambiamenti climatici sul pianeta.

Due minacce esistenziali simultanee

Allo stato attuale quel che tiene di più in ambasce gli esperti sono due possibilità catastrofiche: i rischi nucleari e il cambiamento climatico. D’altronde si tratta di due temi riguardo ai quali i leader mondiali non sono riusciti a raggiungere un accordo. Rachel Bronson, presidente e direttore esecutivo dell’organizzazione, nel corso di una conferenza stampa a Washington ha sottolineato che: “È la terza volta che l’orologio è stato impostato così vicino a una catastrofe globale”.

Insomma, consapevoli o meno, potrebbe essere iniziato il count down della fine della nostra civiltà.

Loading...
Loading...