Loading...

Eccedere con l’alcol solo nel fine settimana non mette a rischio la salute?

0
Loading...
Loading...

Alcol lingua straniera

Tra i giovani è sempre più diffusa una moda tutt’altro che salutare nota come “binge drinking” che possiamo tradurre con abbuffata alcolica. Questa deprecabile moda consiste nell’assumere in un ristretto arco di tempo 5-6 bicchieri di alcolici (oltre i 60 grammi di alcol). Va detto subito che eccedere nel bere anche solo nel fine settimana non è affatto utile a prevenire i danni di questa bevanda.

Tornando al binge drinking, di solito lo si fa con gli amici nel finesettimana in occasioni di feste. Si tratta ovviamente di una pratica estremamente deleteria per la salute, che a lungo andare può portare a problemi anche cronici. In particolare non va dimenticato che le le grandi “abbuffate” etiliche causano gravi danni alla salute, tra cui problemi di sterilità per le donne e difficoltà nelle prestazione sessuali per gli uomini. Il binge drinking determina anche effetti negativi sul cervello, come la perdita di memoria e la diminuzione dell’attenzione, fa calare le difese del sistema immunitario e produce effetti negativi anche sul metabolismo. Inoltre si associa ad un maggior rischio di rapporti sessuali non protetti, di violenza sessuale e contagio di infezioni sessualmente trasmesse.

Il consumo di alcol ogni anno provoca molti più decessi i termini di dipendenza rispetto al fumo e alle droghe sintetiche: basti tenere conto che dal 2008 al 2017 sono morte 435mila persone a causa di patologie, incidenti, omicidi e suicidi derivanti dagli effetti del consumo di questa bevanda.

Stando ai dati del rapporto ‘Indagine sull’alcolismo in Italia, nel nostro paese l’alcol si consuma sempre più lontano dai pasti ed è diffuso soprattutto tra le fasce più giovani della popolazione. Stando ai dati dell’indagine Enpam 6 italiani su 10 associano l’alcol alla convivialità, al relax, al piacere, alla spensieratezza. Solo un quarto del campione lo mette in relazione con la perdita di controllo, pericolo e fuga dai problemi. Infine solo da 3 persone su 10 viene considerato un problema sociale. Inoltre la metà degli intervistati dichiara di eccedere con l’alcol, anche se solo ‘qualche volta’ (47,7%). Riguardo ale motivazioni che fanno da spinta al bere il 28% dichiara di farlo per “piacere”, un quarto “per stare meglio con gli altri”, il 23,7% per “rilassarsi”, il 9,2% per “affrontare una situazione complicata”, il 2,2%per “reagire a un insuccesso”.

Loading...
Loading...