Loading...

Aids, uno spauracchio sorpassato? Ci si ammala ancora?

0
23
Hiv Aids
Loading...
Loading...

Hiv Aids

Da qualche anno si può dire che sia la credenza secondo cui nessuno più si ammalerebbe di Aids (Sindrome da Immunodeficienza Acquisita).

Si tratta di una falsa percezione derivante anche dal modo in cui viene affrontato l’argomento da parte dei mezzi di informazione.

In realtà l’ultimo rapporto dell’Istituto superiore di sanità sottolinea che l’HIV (il virus che causa l’AIDS) risulta molto diffuso in Italia. Il contagio avviene principalmente attraverso rapporti sessuali (sia eterosessuali che omosessuali) non protetti. Nei primi tempi della malattia tra gli anni 80′ e 90′ invece il mezzo di diffusione era dovuto allo scambio di siringhe tra tossicodipendenti. Al giorno  d’oggi, è bene ripeterlo, il vero rischio si corre quando si ha un rapporto sessuale senza usare il preservativo.

Pertanto il mezzo di prevenzione più efficace è di avere rapporti sessuali sempre protetti. In caso di rapporto sessuale senza preservativo o di altri comportamenti a rischio, è indispensabile sottoporsi al test specifico per l’HIV che si effettua attraverso un normale prelievo di sangue. Per eseguire il test, nella strutture pubbliche, non è necessaria la ricetta medica. Il test è gratuito e anonimo.
Inoltre il Servizio Sanitario Nazionale, per le persone positive al test HIV, prevede un’assistenza medica gratuita e una tempestiva terapia farmacologica che permette, oggi, di vivere meglio e più a lungo.

La ricerca scientifica nel corso di questi anni ha effettuato molti progressi nel trattamento della  sindrome da immunodeficienza acquisita. La terapia consiste nella somministrazione di farmaci antiretrovirali. Questi farmaci, utilizzati in combinazione, riescono a sopprimere la riproduzione del virus ma non a eradicarlo del tutto, pertanto si tratta di farmaci che vanno assunti a vita.

Loading...
Loading...