Loading...

Benzina in calo, prezzi sempre più bassi alle pompe

0
Loading...
Loading...

Possono sorridere gli automobilisti, negli ultimi giorni le pompe di benzina hanno visto diminuire sempre di più i loro prezzi. La benzina in calo è dovuta al crollo delle quotazioni del petrolio per il taglio dei prezzi di Iraq ed Arabia Saudita, che stanno provando a difendere le proprie quote di mercato. Di conseguenza calano anche i prezzi dei mercati internazionali dei prodotti raffinati, tendenza che va avanti già dalla scorsa settimana.

Sabato ad abbassare i listini dei prezzi dei carburanti ci hanno pensato Ip, che ha ridotto la benzina di -1 cent ed il diesel di -0,4 cent e Shell, che invece ha ridotto i prezzi di -0,5 cent. Ieri invece Eni ha tagliato il prezzo della benzina a -1 cent e del diesel a -1,5 cent, che con ogni probabilità nei prossimi giorni darà vita ad un effetto domino con un ulteriore calo dei prezzi dei carburanti.

Prosegue su tutto il territorio la flessione dei prezzi praticati. Secondo un’indagine di mercato che fotografa la situazione nazionale per il servizio check-up prezzi Qe,  il prezzo medio praticato “servito” della benzina va infatti dall’1,656 euro/litro di Eni all’1,682 di Tamoil (no-logo a 1,515). Per quanto riguarda il diesel invece si va dall’1,583 euro/litro di Eni all’1,611 di Tamoil (no-logo a 1,432). Il gpl invece oscilla tra  0,652 euro/litro di Shell e 0,659 di Totalerg (no-logo a 0,628).

Loading...
Loading...