Loading...

Autofagia e capelli: il segreto per mantenerli vitali

0
Loading...
Loading...

Calvizie

Recentemente uno studio condotto dall’Istituto italiano di Tecnologia di Genova in collaborazione con l’Università di Manchester, ha dimostrato che  l’autofagia svolge un ruolo importante nel mantenere in buona salute il capello in quanto avrebbe un effetto anti-invecchiamento. I ricercatori hanno utilizzato i capelli coltivati in laboratorio divisi in 2 gruppi: nel primo gruppo è stato eliminato geneticamente il meccanismo dell’autofagia, mentre nel secondo è stata preso in esame l’azione di alcune sostanze in grado di stimolare questo meccanismo. La ricerca ha evidenziato nel primo gruppo un aumento della velocità della fase di invecchiamento e morte, mentre nel secondo la fase di benessere e accrescimento del capello si è dimostrata più duratura. Pertanto nell’autofagia, una sorta di autocannibalismo, potrebbe nascondersi il segreto per mantenere una chioma folta e lucente. Se si riuscisse a trovare l’interruttore per stimolare questo processo si potrebbe aiutare a prolungare la fase di crescita del capello contrastando così la calvizie, compresa quella dovuta ai farmaci o chemioterapia.

Pertanto i risultati di questa ricerca potrebbero portare alla messa a punto di prodotti per capelli utili sia ambito cosmetico che terapeutico: ad esempio preparati che stimolano l’autofagia potrebbero rallentare la caduta dei capelli oppure limitare gli stress chimici derivanti dalle terapie farmacologiche.

Ma cos’è l’autofagia? L’autofagia è un meccanismo che permette alle cellule del nostro organismo di rinnovarsi e riciclarsi attraverso l’eliminazione dei materiali tossici o danneggiati.

Loading...
Loading...