Loading...

Abbronzatura: come mantenerla anche in inverno?

0
Loading...
Loading...

Abbronzatura

L’abbronzatura nel momento in cui viene meno l’esposizione al sole, generalmente ha una durata di 3 settimane. Pertanto una volta tornati dalle vacanze, entro 21 giorni la tintarella tenderà a sbiadirsi sempre di più fino a scomparire del tutto. Alcuni metodi molto semplici da seguire possono aiutarci però a prolungare l’abbronzatura. Andiamo a considerare quali sono.

1) Tenere la pelle ben idratata. In questo senso evitiamo che la pelle si secchi e quindi si spelli prima del previsto. Nel corso delle vacanze dopo l’esposizione al sole, sempre protetti da una crema solare adeguata, è opportuno fare la doccia con un bagnoschiuma neutro. Inoltre andrà utilizzata una crema dopo sole sul viso e su tutto il corpo. Una volta tornati a casa dovremo continuare a idratare la nostra pelle 2 volte al giorno, la mattina e la sera, con creme emollienti e idratanti oppure con creme a base di acido ialuronico, che assieme al collagene, ne mantiene l’elasticità.

2) Per mantenere l’abbronzatura quanto più a lungo possibile va evitato l’utilizzo di creme che favoriscono il ricambio cellulare, quali quelle che contengono l’acido glicolico e salicilico, e anche gli esfolianti alfa-idrossiacidi.

3) Utilizzare un bagnoschiuma non aggressivo. A toglierci il bel colorito dorato della pelle non è infatti l’acqua ma i saponi tensioattivi, quelli che fanno molta schiuma per intenderci. Vanno bene invece i saponi neutri e dolci a base ad esempio di olio di argan, macadamia etc.

4) Pulizia del viso con uno scrub leggero. In questo modo non avrà effetto sull’abbronzatura, ma eliminerà solo le cellule morte.

5) Usare l’autoabbronzante. Se non avete il tempo di andare al mare o in piscina, potete utilizzare un autoabbronzante oppure prodotti a base di tirosina per stimolare la melanina, che è l’ormone che fa scurire la pelle per proteggerla proprio dalle radiazioni solari.

Loading...
Loading...