Loading...

Cicche di sigarette sulle spiagge: bagnino sardo dà lezione di civiltà ai turisti maleducati

0
Loading...
Loading...

Spiaggia

Quando si va in spiaggia bisogna essere rispettosi dell’ambiente. Purtroppo non tutti rispettano le regole elementari per non arrecare fastidio agli altri bagnanti e non inquinare l’ambiente. Stando a quanto riportato dal Corriere della Sera, Luca Sestri, bagnino sardo della spiaggia di Santa Reparata, a Santa Teresa, ha dato una bella lezione di civiltà ad alcuni turisti poco attenti al rispetto delle regole. Il bagnino è salito su un pedalò sulla spiaggia e preso il megafono ha chiesto un attimo di attenzione ai bagnanti, sottolineando quanto sia irrispettoso e inquinante per l’ambiente buttare le cicche di sigaretta sulla spiaggia.

Certe mattine si inizia così..

Pubblicato da Luca Sestri su Mercoledì 22 agosto 2018

In particolare così si è rivolto ai turisti: “Questa spiaggia è un regalo della natura,ma merita rispetto. Mi rivolgo ai fumatori e alle fumatrici che abbandonano i mozziconi sulla sabbia. Non sta bene, perché voi a casa vostra non lo fate. Avvicinatevi da me che vi consegno il portacenere. Buona giornata e rispettiamo la spiaggia”. Alla fine del suo discorso sono scrosciati gli applausi spontanei da parte della folla.

Mozziconi di sigaretta: quanto inquinano

Si può inquinare anche buttando semplicemente un mozzicone di sigaretta per strada, comportamento purtroppo spesso praticato anche in Italia, basti vedere le cicche che contornano i binari dei treni o farsi una passeggiata per una via cittadina. L’Università statale di San Diego ha svolto uno studio al riguardo, pubblicando un rapporto che evidenzia che sono ben 4500 miliardi i mozziconi di sigarette che vengono buttati per strada ogni giorno, il che contribuisce a inquinare in maniera significativa l’ambiente. I dati di questa ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Current Environmental Health Reports. Insomma non solo il fumo delle sigarette fa male alla salute ma anche i suoi residui, le cicche per intenderci, hanno un costo elevato in termini di inquinamento dell’ambiente. Infatti le sostanze tossiche presenti nelle sigarette quali nicotina, arsenico e piombo sono responsabili dell’inquinamento di mari, fiumi e laghi. I ricercatori per fronteggiare questo problema dell’inquinamento derivante dalle cicche di sigarette, propongono soluzioni come ad esempio di riportare sul pacchetto di sigarette informazioni in merito alla tossicità dei mozziconi, oppure istituire un deposito cauzionale al fine di incentivare i consumatori a riconsegnare i filtri usati.

Loading...
Loading...