Loading...

Lamentava un fastidio a un orecchio: quel che trovano lascia stupiti gli stessi medici

0
35
ragno violino morso infezione
Loading...
Loading...

ragno violino morso infezione

Una donna di Kansas City nel Missouri, Stati Uniti, lamentava giramenti di testa e una sensazione simile a quando l’acqua entra nell’orecchio. Sousie Torres, questo il nome della donna, si è recata quindi da un dottore per farsi visitare. La donna capisce che c’è qualcosa che non va quando il medico a sua volta chiama a consulto altri colleghi. Emerge che ha un insetto nell’orecchio. La donna non si lascia prendere dal panico ed anzi mantiene la calma, anche quando dopo qualche esame più approfondito del condotto uditivo, i medici scoprono che l’ospite indesiderato non era un insetto, bensì un ragno violino. Provvedendosi di pinzette, i medici riescono ad estrarre delicatamente l’animaletto, non più grande di una moneta da pochi centesimi, dall’orecchio della signora. Successivamente si accertano che per fortuna l’aracnide non ha morso la paziente. Il morso di questo insetto, in effetti sebbene in rari casi, può avere conseguenze anche gravi: ad esempio può causare febbre alta e la necrosi ovvero la morte del tessuto in cui viene iniettato il veleno. Sebbene non abbia riportato alcuna conseguenza fisica, la donna è stata però segnata da questa esperienza: infatti ha affermato di aver iniziato a dormire con dei batuffoli di cotone nelle orecchie per la paura di nuove intrusioni.

Ragno violino: cosa fare se si viene punti

Ma cosa bisogna fare nel caso in cui si venga punto da questo aracnide? E’ opportuno premettere che è estremamente raro che questo tipo di ragno punga un essere umano. Infatti l’indole del ragno violino a differenza di altri, non è aggressiva, per cui punge solo se si trova in una situazione di pericolo.

Dopo la puntura non si avverte dolore, per cui ce ne si può accorgere solo ore dopo, quando compaiono i primi segni che possono consistere nel gonfiore della parte colpita che può andare incontro a necrosi. Le persone che soffrono di reazioni allergiche potrebbero sviluppare un’ulcera che prende il nome di loxoscelismo, ma anche questa è una evenienza piuttosto rara. Più a rischio sono i soggetti in sovrappeso che possono sviluppare necrosi profonde. lnoltre questa specie di ragno può iniettare nei tessuti umani anche dei batteri anaerobi che sono in grado di vivere in assenza di ossigeno, la cui proliferazione può complicare il decorso della lesione determinando la liquefazione dei tessuti.

A detta degli esperti la prima cosa da fare nel caso si sia punti dal ragno violino è lavare la puntura con abbondante acqua e sapone. Quindi bisogna recarsi al pronto soccorso più vicino, possibilmente con l’aracnide catturato al fine di permetterne l’identificazione.

 

Loading...
Loading...