Loading...

Difetto genetico riduce rischio infarto

0
Loading...
Loading...

Infarto cuore come si cura

Non tutti i difetti genetici vengono pe nuocere. Si potrebbe parafrasare così, attingendo dai proverbi, uno studio americano che ha dimostrato come un’anomlia genetica è in grado di dimezzare il rischi di infarto in chi ne risulta portatore. La scoperta si deve a una ricerca congiunta condotta dalla Washington University School of Medicine a St. Louis, del Broad Institute presso Massachusetts Institute of Technology e della Harvard University di Boston. I ricercatori hanno scoperto che questo gene anomalo, NPC1L1, è in grado di produrre una proteina capace di assorbire tutto il colesterolo nel sangue. Ne deriva quindi, che chi possiede questa anomalia genetica, che tuttavia riguarda un individuo su 650, può indulgere a mangiare cibi grassi in quanto grazie a questo gene difettoso il colesterolo non si accumula nelle arterie. I ricercatori hanno osservato che i soggetti che presentano questo gene il livello di colesterolo diminuisce del 10% e questi effetti normalmente sono ottenibili solo mediante farmaci, ed il rischio di infarto diminuisce di ben il 50%
Loading...
Loading...