Loading...

Obesità: la mappa dei paesi in cui è più diffusa

0
38
Obesità depressione
Loading...
Loading...

Obesità depressione

L’obesità è una patologia in costante aumento nel mondo negli ultimi anni. Una ricerca svolta dall’Overseas Development Institute, uno dei centri di studio sullo sviluppo internazionale della Gran Bretagna, ha diffuso dei dati preoccupanti che rendono conto come il peso eccessivo sia in costante crescita con tutte le conseguenze negative che ne derivano sulla salute a causa delle patologie che si rischia di sviluppare con l’obesità.

Dalla ricerca risulta che su 6 miliardi persone esistenti sul pianeta Terra ben un terzo è sovrappeso o comunque soffre di problemi di obesità. Ben una persona su 4 necessiterebbe quindi di correre ai ripari con una dieta. L’obesità ha riguardato principalmente i paesi industrializzati in Occidente, mentre quel che emerge dalla ricerca è che a partire dal 1980 in poi anche i paesi in via di sviluppo hanno cominciato ad assumere uno stile di vita di tipo occidentale, per cui la crescita economica si è accompagnata anche a un aumento del fenomeno dell’obesità. In particolare dal 1980 il numero degli adulti in sovrappeso o proprio obesi è quadruplicato nei paesi in via di sviluppo.

L’Ong Oversease Institute, a fronte di questi dati poco rassicuranti, invita i Governi a promuovere programmi di istruzione alimentare perché negli Stati maggiormente interessati al problema con l’obesità sono aumentati anche i casi di ictus, infarto e diabete.

In particolare poi le percentuali più alte di persone obese e sovrappeso si registrano negli Stati Uniti. Il 70% della popolazione americana risulta infatti in sovrappeso, Cina e Messico paesi in via di sviluppo sono arrivati a un tasso di obesità pari al 60%.  L’obesità risultain crescita anche in Paesi quali Nord Africa, America latina e Medio Oriente. Vi è da considerare che c’è anche l’Europa dove però almeno per il momento il problema è meno sentito.

Loading...
Loading...