Loading...

Inquinamento e alimenti: Sostanze tossiche da pneumatici per auto trovate nella lattuga

0
3
Loading...
Loading...

Il vento, i fanghi di depurazione e le acque reflue portano le particelle di pneumatici nei campi, dove le sostanze inquinanti che contengono possono penetrare nelle verdure.

I pneumatici per auto sono una fonte importante di microplastiche che inquinano l’ambiente. L’entità delle emissioni di particelle di pneumatici è ancora scarsamente quantificata, scrive nel loro lavoro il team guidato dal geoscienziato ambientale Thilo Hofmann del Center for Microbiology and Environmental Systems Science dell’Università di Vienna.

Secondo lo studio, circa un chilogrammo di particelle di pneumatici per abitante e anno viene disperso nell’ambiente con il vento e trascinato nei fiumi e nelle acque reflue dalla pioggia. In questo modo, le particelle di pneumatici possono finire sui terreni agricoli. Questo accade anche con i fanghi di depurazione, che vengono utilizzati come fertilizzante in agricoltura. Le particelle contengono additivi che garantiscono determinate caratteristiche di guida o durata nei pneumatici per auto. Come il team di Hofmann ha già dimostrato in studi precedenti, le microplastiche di solito rilasciano sostanze chimiche potenzialmente dannose negli strati superiori del suolo. Lo riporta Ö1 Morgenjournal di oggi.

Nel loro studio attuale, gli scienziati hanno condotto diversi esperimenti per verificare se le piante commestibili assorbono gli inquinanti. Per fare ciò, hanno aggiunto cinque sostanze chimiche alle soluzioni nutritive delle piante di lattuga in laboratorio, che vengono utilizzate nella produzione di pneumatici o si formano come prodotto di conversione quando vengono utilizzati i pneumatici. Non tutte queste sostanze chimiche sono state ancora classificate come nocive; il prodotto di conversione “6PPD -chinone”, che è stato collegato alla moria di massa del salmone negli Stati Uniti, ad esempio, si è dimostrato tossico. “Le nostre misurazioni hanno mostrato che le piante di lattuga hanno assorbito tutti i composti che abbiamo esaminato attraverso le radici, li hanno trasferiti alle foglie di lattuga e si sono accumulati lì”, afferma Anya Sherman del team di Hofmann. Questo assorbimento si è verificato anche quando le piante di lattuga non erano esposte direttamente alle sostanze chimiche, ma piuttosto indirettamente tramite granuli di pneumatici nella regione delle radici.

I ricercatori hanno anche identificato quelle sostanze che si sono formate dalle sostanze chimiche assorbite durante il metabolismo della pianta. Questi metaboliti sono composti che non sono stati ancora descritti, la cui tossicità è sconosciuta e che quindi “rappresentano un rischio imprevedibile per la salute”, ha sottolineato Thorsten Hüffer del team di Hofmann. Il gruppo di ricerca di Hofmann ha recentemente mostrato come le microplastiche a lungo termine possano inquinare l’ambiente in un altro studio pubblicato anch’esso sulla rivista “Environmental Science & Technology”. Il team si è concentrato sugli additivi utilizzati principalmente nella produzione di PVC – i cosiddetti “ftalati”. Le loro analisi hanno dimostrato che le microplastiche in PVC studiate possono rilasciare questi plastificanti in sistemi acquatici come fiumi, laghi o acque sotterranee per più di 500 anni. La misura in cui ciò accade dipende sempre dalle condizioni ambientali.

Loading...
Loading...