Loading...

Cronaca, uccide due donne poi si suicida: delitto a sfondo esoterico

0
376
Carabinieri
Loading...
Loading...

Carabinieri

Ancora non risulta del tutto chiara la dinamica e il movente di un duplice delitto: un uomo avrebbe prima assassinato la sua compagna cubana ad Alessandria, dopodiché si sarebbe recato a Ventimiglia. Dopo aver noleggiato un’Audi 6, all’altezza di Orrico Feglino, nel Savonese, avrebbe perso il controllo dell’auto che sbandando si è schiantata contro i guard rail, prendendo fuoco. Per spegnere l’incendio è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco che sono accorsi sul luogo dell’incidente assieme ai sanitari del 118 e della polizia stradale. L’uomo è stato trovato morto nell’auto in fiamme assieme al corpo di un’altra donna. La compagna è stata invece ritrovata dai carabinieri in un appartamento a Alessandria, è probabile che la donna fosse stata uccisa già da qualche giorno. Il 60enne poliziotto infatti questa avrebbe chiamato la questura di Genova dichiarando di essere l’autore del delitto e che ne avrebbe compiuto altri, dopodichè si sarebbe tolto la vita. Quando la polizia era già sulle sue tracce c’è stato l’incidente in cui è rimasto carbonizzato assieme a un’altra donna. Stando a quanto è stato fin qui possibile ricostruire, il 60enne poliziotto in pensione di Alessandria, sarebbe stato mosso da un disegno criminoso studiato e pianificato fin nei minimi dettagli.

 

Nella casa della compagna uccisa, gli agenti hanno trovato anche una lettera scritta dall’uomo in cui annunciava il compimento di 3 delitti e che dopo averli eseguiti si sarebbe tolto la vita. Insomma dietro l’uccisione delle due donne ci sarebbe anche la comune appartenenza (almeno con la compagna cubana) a una setta religiosa sudamericana.

Loading...
Loading...