Loading...

Barbara d’Urso: “Guadagno pochissimo e pago regolarmente tutte le tasse”

0
Loading...
Loading...

Barbara D'Urso

Barbara d’Urso è stata intervistata da Giuseppe Cruciani, conduttore del programma radiofonico La Zanzara. La popolare conduttrice tv di Pomeriggio 5 e Domenica Live ha detto di percepire, a suo dire, una cifra assai modesta: “Guadagno pochissimo, esattamente circa dieci volte meno di quanto vi possiate immaginare. Mezzo milione, dici? No, meno, molto meno. Più tutte le tasse che pago regolarmente e di cui vado orgogliosissima. Insomma, fate un po’ i conti. Ogni tanto Equitalia mi fa i controlli come a tutti e trovano sempre tutto in ordine, si complimentano per la mia affidabilità“. Insomma non arriva a un super stipendio da 500mila euro, anche se come si legge tra le righe dell’intervista rilasciata, evidentemente sarebbe più o meno quella la cifra che si aspetterebbe di guadagnare per la conduzione dei programmi televisivi. Le sue dichiarazioni hanno suscitato molti commenti su Twitter e Facebook da parte degli utenti. La d’Urso è nell’occhio del ciclone per via di una vicenda giudiziara in queste ultime settimane: Michele Canfora, ex marito della conduttrice televisiva, gli ha chiesto gli arretrati per l’assegno di mantenimento che ammonterebbero a 40mila euro. Stando però a una indagine svolta dal settimanale Chi parrebbe che l’ex marito della d’Urso non se la passerebbe così male grazie agli spettacoli teatrali e alle fiction televisive in cui ha recitato.

 

Tuttavia in una intervista rilasciata al settimanale Gente così si è espresso Canfora: “Ho una figlia, Maria Laura, di 2 anni, avuta dalla mia compagna Azzurra Passa, attrice teatrale anche lei. Stiamo insieme da sei anni. Se ho intrapreso questo percorso, se ho chiesto questo denaro a Barbara, è proprio per mia figlia. Negli ultimi tempi lavoro poco e sto vivendo un momento di difficoltà. Per questo ho deciso di mettere da parte l’orgoglio e pretendere dalla mia ex moglie i soldi che il giudice mi ha riconosciuto“. Insommma si prospettano tempi lunghi per la definizione di questa vicenda giudiziaria.

Loading...
Loading...