Loading...

GB, la storia di Teddy: vive 100 minuti, dona gli organi e salva una vita

0
355
mamma melanoma oculare
Loading...
Loading...

Sala Operatoria

Arriva da Cardiff, nel Galles, questa storia commovente. A una donna incinta di due gemelli è stata fatta una diagnosi che non dava adito ad alcuna speranza: uno dei due gemelli è risultato infatti affetto da anencefalia, una gravissima malformazione congenita che comporta la mancata formazione del cervello e della volta cranica. I genitori si sono trovati così davanti a una scelta disperata: la coppia britannica ha deciso che il piccolo sarebbe nato lo stesso per permettere di espiantargli gli organi a 100 minuti dalla nascita. Venti ore dopo il decesso gli sono stati espianti i reni e le valvole cardiache, gli organi del piccolo sono stati quindi trasportati fino a Leeds, in Inghilterra, dove hanno consentito di salvare la vita a un paziente adulto che soffriva di insufficienza renale. E’ stato il padre di Teddy, Mike Houlston, a raccontare questa straziante storia al Daily Mirror: “La nostra anima era distrutta dopo aver appreso della diagnosi, confermata alla nascita della coppia di gemelli, il secondo dei quali è sano e sta bene”.

 

“Abbiamo pensato che se anche avessimo potuto avere anche solo un momento con lui, 10 minuti o un’ora, sarebbe stato il tempo più prezioso della nostra vita“. Gli ha fatto eco anche la madre del piccolo: “La donazione è qualcosa che ho sempre sentito come importante fin da bambina“. Teddy passerà alla storia per essere stato il più giovane donatore d’organi della Gran Bretagna.

Loading...
Loading...