Loading...

La convivente lo lascia e lui per ripicca appicca fuoco alla casa

0
385
Carabinieri
Loading...
Loading...

Carabinieri

E’ accaduto a Molfetta, nel barese dove i carabinieri hanno posto in stato di fermo un uomo di 37 anni, che dopo essere stato lasciato dalla convivente, per vendicarsi ha appiccato un incendio nella casa in cui vivevano. Stando ad una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri, al termine dell’ennesimo litigio la donna ha deciso di chiudere definitivamente questa relazione, e intanto si è trasferita a casa dei genitori. La decisione di troncare la relazione, ha mandato però su tutte le furie il convivente che al telefono ha preannunciato alla donna che avrebbe incendiato l’appartamento in cui la coppia viveva in affitto, e quindi ha detto alla compagna di non tornare in casa a prendere le sue cose. Purtroppo quelle dell’uomo non erano soltanto farfugliamenti pronunciati in un momento di rabbia, perché effettivamente ha dato seguito alle sue parole: versando del liquido infiammabile all’interno dell’appartamento vi ha dato fuoco rendendolo del tutto inagibile.

 

Una volta scattato all’allarme, grazie al tempestivo intervento da parte dei vigili del Fuoco è stato possibile evitare il peggio per gli altri inquilini dello stabile. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato quindi arrestato e condotto in carcere a Trani. Dovrà rispondere di incendio doloso aggravato di abitazione.

Loading...
Loading...