Loading...

La storia di Maxence, il bambino francese con la protesi stampata in 3D

0
454
Protesi 3D
Loading...
Loading...

Protesi 3D

A un bambino francese di 6 anni, di nome Maxence, è stata applicata una protesi stampata in 3D, colorata in giallo e rosso che sono i suoi colori preferiti. I vantaggi sono di duplice natura: la mano stampata in 3D presenta dei costi molto più accessibili rispetto a una protesi robotica e inoltre non richiede alcun intervento chirurgico né alcun tipo di riabilitazione successiva. La protesi costa infatti sui 50 euro e consente al bambino movimenti semplici e basilari quali muovere il pollice e chiudere la mano. La stampante con cui è stata realizzata la protesi costa appena 2000 euro. I genitori di Maxence si sono rivolti a eNable, una fondazione americana che diffonde arti artificiali a costi contenuti. Al momento ha già fornito 1500 protesi di mano soprattutto a bambini in 37 paesi del mondo. Il bimbo francese che non voleva affrontare una operrazione complicata e delicata per l’impianto di una protesi più sofisticata, con quella stampata in 3d può in pratica fare quello che fanno tutti i bambini della sua età: mangiare con due mani, guidare ua bici, afferrare un pallone e poi ha il vantaggio che può togliere l’arto artificiale quando vuole.

 

Maxence quando indossa la sua protesi si sente quasi una sorta di eroe speciale che tuttavia non lo fa sentire affatto diverso dagli altri bambini suoi coetanei.

Loading...
Loading...