Loading...

Emergenza acqua, sos anche ad Agrigento: è allarme batteri

0
385
Falde acquifere inquinamento
Loading...
Loading...

Acqua minerale

Dopo l’emergenza acqua a Messina, Gela e Milazzo scatta l’allarme anche ad Agrigento e provincia. Girgenti acque, la società privata che gestisce la distribuzione idrica, ha comunicato che momentaneamente è stata sospesa l’erogazione di acqua a Campobello di Licata, Ravanusa, Agrigento e Canicattì. La decisione è stata presa dopo che l’Asp ha comunicato che nell’acqua erogata da Siciliacque, in seguito ad alcune analisi successive a lavori di manutenzione, è stata registrata una presenza eccessiva di batteri non conforme alla legge. L’acqua in questione arriva al comune di Campobello di Licata tramite l’acquedotto del Fanaco, ed alimenta anche Ravanusa, Agrigento e Canicattì. Sospesa quindi l’erogazione dell’acqua, almeno fino alle nuovi analisi, per cui ancora non si sa quando ritornerà funzionante il servizio. Per far fronte all’emergenza in questi quattro centri è stato comunicato che l’acqua, non potendo essere erogata 24 ore su 24, sarà trasmessa con turni che possono andare da 2 a 5 giorni, gli orari verranno presto comunicati.

 

La popolazione, avvisata di questo problema, si sta preparando ad affrontare tale problema munendosi di grosse vasche dopo poter accumulare acqua, da attingere nei momenti in cui è necessaria. Continua ad essere un problema annoso quello dell’acqua in Sicilia, dove in alcune zone non arriva oppure risulta addirittura inquinata.

Loading...
Loading...