Loading...

Francia, sperimentazione farmaco finisce in tragedia: 6 pazienti ricoverati in condizioni critiche

0
560
Farmaco ritirato
Loading...
Loading...

Farmaci

La sperimentazione clinica di un farmaco sperimentale in Francia finisce in tragedia. Sei dei 90 volontari che si sono sottoposti alla sperimentazione sono stati ricoverati in condizioni molto gravi,di cui uno versa in stato di “morte cerebrale”, tre invece rischiano danni permanenti. Le sei vittime, di età compresa ra i 28 e i 49 anni, hanno assunto la molecola del farmaco ripetutamente. I sei volontari sono ricoverati da domenica a Rennes, nell’ovest della Francia. La sperimentazione sul farmaco ha seguito tutte le fasi del protocollo standard: dopo la sperimentazione sugli scimpanzè si è passati all’uomo. Touraine, il ministro della Salute francese ha smentito quanto era stato diffuso in un primo momento da una fonte giornalistica: ovvero che il farmaco sperimentale aveva uno scopo antalgico e avrebbe contenuto un cannabinoide. Il minsitro ha espresso tutta la sua solidarietà alle famiglie dei volontari colpiti. “Alle famiglie dei pazienti va tutta la mia solidarietà. Con profonda determinazione andremo a fondo e stabiliremo tutte le responsabilità di questo tragico incidente“. Il test clinico è stato condotto in un centro di ricerca medica autorizzato dal ministero della Salute francese, per conto del gruppo farmaceutico portoghese Bial. Il gruppo farmaceutico si è detto certo che il test clinico si è svolto in piena conformità delle “best practices internazionali” e delle leggi in vigore in materia. Intanto sono stati presi i primi provvedimenti: il dipartimento salute della procura di Parigi ha aperto un’inchiesta per “lesioni involontarie” e il ministero della Salute ha disposto un’ispezione amministrativa del laboratorio, mentre l’Agenzia del farmaco ha deciso “di procedere a un’ispezione tecnica del sito”. Tuttavia al momento ancora non si conoscono le cause di questa tragedia in quanto ancora non è nota la natura della molecola o il suo dosaggio. Si tratta in ogni caso di un incidente rarissimo. Ogni anno sono alcune migliaia gli studenti che partecipano a questi test clinici per pagarsi gli studi.

 

Inoltre i test vanno autorizzati dalle autorità sanitarie. Una volta ottenuto il via libera i test si effettuano prima sui volontari sani, poi su un campione di malati al fine di valutare la tollerabilità ed eventuali effetti collaterali del farmaco.

Loading...
Loading...