Loading...

Tumori: scoperto perché diventano resistenti ai farmaci

0
429
Ricerca medica
Loading...
Loading...

tumori

Accade talvolta che un tumore che sembra essere stato sconfitto dalle terapie si presenti in un secondo momento più aggressivo che mai, non più sensibile ad alcuna terapia. E’ come se insomma il processo tumorale avesse “imparato” a riconoscere e quindi a neutralizzare i farmaci chemioterapici che vengono utilizzati per contrastarlo. In particolare a studiare le resistenze ai farmaci sviluppate dai tumori è Antonio Iavarone, ricercatore italiano che lavora negli Stai Uniti alla Columbia University di New York. Il ricercatore ne ha parlato nel corso di una conferenza che si è tenuta presso il centro di ricerca Biogem di Ariano Irpino (Avellino). In particolare Iavarone e il suo gruppo di ricerca sta studiando il Dna dei tumori al cervello ricorrenti, ovvero che si ripresentano dopo una prima fase. In questi casi i tumori a causa di alcune alterazioni genetiche non rispondono più al trattamento farmacologico. Ad esempio nel caso del glioblastoma, il più difficimente curabile dei tumori la cervello,una proteina denominata ID2 favorisce la proliferazione incontrolllata delle cellule neoplastiche. Inibendola si determina una regressione del tumore.

 

Iavarone ritiene che comprendere meglio queste alterazioni genetiche dei tumori potrebbe portare alla messa a punto di farmaci e terapie personalizzate per il singolo paziente. Per questa via sarebbe quindi possibile aggirare le resistenze dei tumori ai farmaci.

Loading...
Loading...