Loading...

Salerno, festa al Vestuti ma non per gli spazzini

0
498
Loading...
Loading...

Il Vestuti per una sera è tornato ad essere il tempio del tifo. Mezza Salerno si è ritrovata in piazza Casalbore per soffrire e sostenere i granata nella sfida play out con il Lanciano. Grazie all’autorizzazione lampo del prefetto, su richiesta del sindaco di Salerno, il maxi schermo è stato installato davanti alla gloriosa tribuna dello stadio Vestuti. Già da qualche ora prima della partita lo spazio adibito a parcheggio ha iniziato a riempirsi. Al momento del calcio d’inizio l’intera area di Piazza Casalbore era colorata di granata e per i ritardatari non era facile trovare un posto al sole per assistere all’evento. Scene di delirio ad ogni gol, cori da stadio, fumogeni in pieno “orgoglio pisciaiuolo”, coro intonato ad ogni gol dai tifosi granata. La Salernitana ha ipotecato la salvezza (4 a 1 al Lanciano) e si è scatenata la festa. Peccato che l’evento gioioso abbia lasciato più di qualche strascico. La piazza è diventata una pattumiera a cielo aperto e dai manifesti elettorali si è passati alle bottiglie di birra posizionate in ogni dove. Uno spettacolo, questo, decisamente meno esaltante rispetto alla prova di Zito e compagni. Tra l’altro, in considerazione del notevole afflusso, i vigili sono stati costretti a chiudere parzialmente la strada d’accesso a piazza Casalbore. A fine gara l’interrogativo di tanti: il maxi schermo non poteva essere installato all’interno dello stadio? Si dirà: questione di inagibilità e di sicurezza. Solita solfa per non evidenziare che Salerno resta ancora a zero in materia di strutture sportive e spazi idonei ad ospitare tali eventi (magari un Palasport). La passione c’è. Solo quella non basta.

Loading...
Loading...