Loading...

Obesità infantile: dati drammatici in Italia

0
Loading...
Loading...

Obesità

L’obesità infantile, almeno nel nostro paese, può considerarsi una vera e propria emergenza. In particolare stando ai dati di una recente ricerca condotta dall’Istituto superiore di Sanità che ha preso in considerazione i bambini delle scuole primarie di età compresa tra i 6 e i 10 anni, è risultato che il 24% dei bambini italiani è in sovrappeso mentre il 12% è obeso. Entrando più nello specifico è emerso che l’11% non fa la prima colazione mentre il 28% la fa in maniera non adeguata, l’82% invece fa una merenda a scuola che non si può considerare qualitativamente corretta. Inoltre ben il 23% dei genitori dichiara che i propri figli non mangiano nè frutta nè verdura. Insomma dalla ricerca emerge un quadro che fotografa perfettamente abitudini alimentari poco corrette, che hanno come conseguenza per l’appunto il sovrappeso o l’obesità vera e propria. D’altro canto a sottolineare la drammaticità di questi dati è anche il
professore Giovanni Corsello, presidente della Società Italiana di Pediatria. “La situazione è drammatica  ed è legato ad una serie di fattori dovuti a stili di vita incongrui che partono da un’alimentazione sbilanciata, troppo ricca di grassi, sali, zuccheri. D’altro canto questi bambini tendono ad uno stile di vita sedentario“. D’altronde basti considerare questi riferimenti: secondo i dati dei ministeri dell’Istruzione e della Salute relativi al 2014 la Campania è maglia nera per quanto riguarda l’obesità infantile. I dati mettono a nudo una realtà ben presente in Campania per quanto riguardo il tasso dei bambini obesi. In particolare dai dati emerge che il 6% di quelli tra gli 8 e i 9 anni è severamente obeso, ben 23.059, mentre gli obesi sono 82.080 e quelli sovrappeso 103.841. Quel che si rileva è che il riscontro dell’obesità nei ragazzi deriva da uno stile alimentare scorretto mutuato in primis dai genitori. Stando ai dati emerge infatti che solo il 29% delle madri di bambini in sovrappeso si pone il problema che il figlio mangia troppo, e solo il 41% delle madri di bambini che praticano poca attività sportiva è consapevole di questa scarsa attività fisica del proprio figlio.

 

L’obesità in età infantile consente anche un tracciato delle condizioni socio-economiche delle famiglie in quanto queste situazioni si verificano maggiormente nei nuclei familiari in difficoltà economiche e con basso livello di istruzione.

 

Loading...
Loading...