Loading...

Cancro: quali cibi evitare

0
Loading...
Loading...

L’alimentazione svolge un ruolo essenziale per mantenerci in salute. In particolare vi sono alcuni alimenti da evitare nel caso in cui si abbia una patologia tumorale. Andiamo a considerare quali sono. Prima di tutto è da evitare lo zucchero bianco in quanto le cellule cancerogene utilizzano il glucosio per “nutrirsi”, poi gli insaccati in particolare il prosciutto cotto, ed infine le carni rosse. E’ quanto evidenziato su un giornale nazionale da Franco Berrino  epidemiologo, dal 1975 allo IEO di Milano nonché autore di studi internazionali di grandissima rilevanza relativi prevenzione dei tumori attraverso il cibo. Ma se ci sono alcuni alimenti che possono favorire la proliferazione delle celule cancerose ve ne sono altrettanti che invece possono prevenire il cancro. in questo senso una dieta sana ed equilibrata non può fare ameno dei cereali integrali, legumi, frutta e verdura. Inoltre Berrino suggerisce anche il digiuno attuato con determinate modalità: “Che si può praticare in varie modalità. Per 16-18 ore, cioè saltando la cena. Per 24 ore. Per 36. O per 2/3 giorni non consecutivi alla settimana. Il cosiddetto digiuno intermittente”. Inoltre stando a una ricerca condotta dalla Harvard Medical School vi sono delle regole da seguire per prevenire il rischio di ammalarsi di patologie tumorali. Non fumare o comunque smettere se si ha già questo vizio. Praticare almeno due ore e mezza di attività fisica durante la settimana. Non consumare più di un bicchiere di alcol al giorno per le donne e due per gli uomini. Mantenere l’indice di massa corporea (BMI), cioè il rapporto tra la misura del proprio peso e quella della propria altezza al quadrato, tra 18,5 e 27,5. Seguendo queste regole si può ridurre in  maniera significativa notevolmente il rischio di cancro: il tumore ai polmoni può diminuire dell’80%; quello intestinale del 30%; quello della prostata fino al 21% e il carcinoma mammario fino al 12%.

 

Tuttavia solo il 25% si attiene a queste regole ed appena il 18% degli uomini.

Loading...
Loading...