Loading...

Ragno violino, nuovo caso in pochi giorni: cosa fare se si viene punti dall’aracnide

0
Loading...
Loading...

ragno violino morso infezione

Ragno violino, cresce la paura. E’ arrivata la notizia  del quarto caso di puntura in pochi giorni. A riportarlo è Fanpage.

Stando a quanto si apprende, una mamma di 40 anni di Pesaro, città nella quale sono stati registrati altri due casi, ha raccontato di essere stata punta presumibilmente mentre si trova a mare. Tuttavia il caso al momento deve ricevere ancora conferma: se lo fosse sarebbe il quarto caso di puntura di ragno violino registrata in pochi giorni.

Ragno violino: cosa fare in caso di puntura

Ma cosa bisogna fare nel caso in cui si venga punto da questo aracnide? E’ opportuno premettere che è estremamente raro che questo tipo di ragno punga un essere umano. Infatti l’indole del ragno violino a differenza di altri, non è aggressiva, per cui punge solo se si trova in una situazione di pericolo. Dopo la puntura non si avverte dolore, per cui ce ne si può accorgere solo ore dopo, quando compaiono i primi segni che possono consistere nel gonfiore della parte colpita che può andare incontro a necrosi.

Le persone che soffrono di reazioni allergiche potrebbero sviluppare un’ulcera che prende il nome di loxoscelismo, ma anche questa è una evenienza piuttosto rara. Più a rischio sono i soggetti in sovrappeso che possono sviluppare necrosi profonde. lnoltre questa specie di ragno può iniettare nei tessuti umani anche dei batteri anaerobi che sono in grado di vivere in assenza di ossigeno, la cui proliferazione può complicare il decorso della lesione determinando la liquefazione dei tessuti.

A detta degli esperti la prima cosa da fare nel caso si sia punti dal ragno violino è lavare la puntura con abbondante acqua e sapone. Quindi bisogna recarsi al pronto soccorso più vicino, possibilmente con l’aracnide catturato al fine di permetterne l’identificazione.

Loading...
Loading...