Loading...

Posizionamento SEO: 5 consigli da non perdere!

0
Loading...
Loading...
consigli posizionamento seo
La corsa al primo posto nella pagina dei risultati di Google (SERP) è una lotta costante per la maggior parte dei siti web. Il fatto è che, se vuoi che le persone ti trovino, devi apparire nelle prime ricerche su Google quando qualcuno digita una parola chiave correlata alla tua attività. Affinché il tuo posizionamento su Google migliori, devi dare la massima priorità all’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO).Ecco quindi 5 consigli da non perdere per migliorare il posizionamento SEO del tuo sito. 1. Migliora il tuo sito in generale. Uno dei fattori che possono danneggiare il tuo posizionamento SEO è l’abbandono, o la velocità con cui le persone lasciano il tuo sito dopo aver cliccato su di esso. Il primo passo da fare quindi, come suggerito da Eskimoz.it, è quello di assicurarti che il tuo sito sia di prim’ordine e che gli utenti vogliano rimanere e cercare altri contenuti mentre sono lì.Ecco alcuni modi per migliorare il tuo sito: • Assicurati che il tuo sito non impieghi troppo tempo a caricarsi. • Aggiorna regolarmente i contenuti e, soprattutto, crea contenuti di qualità. • Aggiungi foto ottimizzate e che contengano parole chiave. • Se non ce l’hai già, apri un blog!

2. Ottimizzati per i dispositivi mobili Oggi la maggior parte delle persone naviga su Internet dal proprio cellulare, quindi una domanda che devi farti è: il mio sito è mobile friendly? In caso contrario, è necessario che lo aggiorni al più presto, perché oltre il 60% delle ricerche effettuate su Google proviene dai dispositivi mobili. Ciò significa che, se il tuo sito non funziona bene sui dispositivi mobili, stai perdendo il 60% di potenziali clienti (o visitatori). Se il tuo sito sembra strano sui cellulari, ottimizzalo per i dispositivi mobili per aumentare il tuo posizionamento SEO. In questa pagina scoprirai come fare.

3. Utilizza la condivisione sui social. Assicurati che il tuo sito disponga di pulsanti per la condivisione social. Più altre persone condivideranno il tuo sito, più traffico riceverai e più migliorerai il tuo posizionamento SEO.

4. Usa le parole chiave giuste. Cerca di scoprire quali sono le parole chiave più ricercate su Google che riguardano il tuo settore. Per esempio, se sei titolare di un’azienda di servizi di pulizia piscine a Milano, una possibile parola chiave potrebbe essere “miglior servizio di pulizia piscine a Milano”. Pensa alle parole che meglio descrivono il tuo business, e a ciò che le persone cercano, e assicurati di includerle nei post del tuo blog e nelle pagine web dove ha più senso.

5. Crea URL puliti. Anche gli URL possono aiutarti a migliorare la SEO, purché abbiano senso. Gli URL “puliti” dovrebbero contenere frasi, e non righe lunghe di lettere e di numeri. Assicurati di utilizzare i trattini tra le parole, in modo che Google sappia che sono parole separate e che fanno parte di una frase. Avere un URL con una frase che ha senso, incentiverà anche la condivisione del link da parte degli utenti.

Loading...
Loading...