Terzo attacco di squalo in un mese in Florida: uomo gravemente ferito

0
5

Un uomo è stato gravemente ferito da un morso di squalo questo fine settimana sulla costa nord-orientale della Florida, segnando il terzo incidente del genere nello stato nell’ultimo mese. I funzionari dell’unità marina dello sceriffo della contea di Nassau hanno risposto a una chiamata di soccorso venerdì mattina e hanno trovato la vittima in condizioni critiche su una barca, con un grave morso di squalo all’avambraccio destro. L’incidente è avvenuto nel fiume Amelia, vicino a Fernandina Beach, circa 35 miglia (56 chilometri) a nord di Jacksonville, dopo che la vittima ha catturato lo squalo mentre pescava, ha riferito Alicia Tarancon, responsabile delle relazioni pubbliche dell’ufficio dello sceriffo.

Dopo aver applicato un laccio emostatico, gli agenti hanno portato la vittima a riva, dove è stata trasportata in elicottero in un ospedale locale. Domenica, Tarancon ha dichiarato all’Associated Press che la vittima è vigile e si sta riprendendo in ospedale.

Questo è il terzo incidente di morso di squalo in Florida a giugno. I due precedenti, avvenuti nella parte settentrionale della Florida all’inizio del mese, hanno lasciato tre persone ferite e hanno portato alla chiusura temporanea delle spiagge nella contea di Walton. A livello nazionale, sono stati segnalati altri tre incidenti di morso di squalo: uno in California meridionale e due alle Hawaii, uno dei quali è stato mortale.

Stephen Kajiura, professore di scienze biologiche alla Florida Atlantic University specializzato in squali, ha affermato che il recente aumento degli incidenti è “un po’ alto”, ma comprensibile dato il maggior numero di persone in acqua e le temperature più calde durante l’estate. “È strano ricevere così tanti morsi in rapida successione, ma se consideri il numero di persone in acqua in questo momento, non è poi così insolito”, ha detto.

Un altro fattore che contribuisce all’aumento dell’attività degli squali è la presenza di piccoli pesci esca vicino alla spiaggia, di cui si nutrono gli squali. Inoltre, Kajiura ha osservato una rinascita di alcune specie di squali, il che potrebbe significare una maggiore presenza di squali nelle acque.

Gli esperti sottolineano che l’attività degli squali è al suo apice nei mesi più caldi e durante le migrazioni stagionali lungo la costa in autunno e primavera. Tuttavia, gli incidenti mortali sono rari. La Florida detiene il primato mondiale per numero di morsi di squalo, con 16 incidenti non provocati segnalati l’anno scorso, secondo il rapporto annuale sugli attacchi di squalo del Florida Museum of Natural History.

Kajiura ha esortato i bagnanti a non evitare l’acqua, ma a essere vigili. Consiglia di evitare gioielli o orologi vistosi, nuotare in gruppo e in aree sorvegliate da bagnini, e di stare lontani dai banchi di pesci. “Probabilmente sei già stato in acqua con gli squali prima, e non lo sapevi”, ha detto. “Stai solo attento”.