Loading...

Brescia, bimbo annegato: condannata la madre

0
Loading...
Loading...

carabinieri

E’ una triste vicenda familiare quella che vi stiamo per raccontare.Il 30 giugno del 2013 un bimbo di due anni e mezzo annegò nella piscina di casa a Ghedi, a Brescia. In seguito alle indagini è stata riconosciuta colpevole la madre che non ha esercitato la normale vigilanza che ci si aspetta nel custodire un minore.

La donna è stata condannata per omicidio colposo. Al momento dei fatti stava dormendo per effetto di alcol e benzoadizepine, sostanze contenute nei comuni antidepressivi. Fu l’altro figlio presente in casa, di poco più grande del fratellino, a chiedere l’aiuto dei vicini, visto che la madre stava dormendo.

Il corpo del fratellino fu trovato in fondo alla piscina, mentre l’altro figlio della coppia è stato affidato alle cure del nonno materno.

Loading...
Loading...