Loading...

Schumacher, giallo: ladri rubano cartella clinica nello studio del suo medico personale

0
Loading...
Loading...

Michael Schumacher

Era il 29 dicembre del 2013 quando Michael Schumacher ebbe un incidente gravissimo: a causa di una rovinosa caduta sugli scì sulla pista di Meribe, il sette volte campione del mondo andò subito in coma rimanendo sospeso a lungo tra la vita e la morte. Schumacher dopo mesi in cui è stato ricoverato nella clinica di Losanna, a partire da settembre è stato invece trasferito nella sua villa di Ginevra che è stata riadattata per poter essere seguito da una equipe di medici. Ma come suol dirsi i guai non vengono mai da soli.

Stando a quanto riportato dal Daily Mail (questo il link della notizia) nella clinica del professor Johannes Peil, (uno dei 15 specialisti che lo curano) si sono introdotti dei ladri che hanno trafugato oltre che del denaro e delle prescrizioni mediche, anche un pc su cui dovebbero essere state registrate delle informazioni relative ai suoi pazienti e quindi anche a MIchael Schumacher. Stando a una prima ricostruzione i malintenzionati sarebbero riusciti a introdursi nella clinica di Bad Nauheim (in Germania) per un porta aperta nei corridoi sotterranei.

E’ probabile che i ladri al momento del furto ignorassero cosa contenesse, ma certo se venisse confermato che si tratta della cartella medica contenente informazioni riservate sullo stato di salute dell’ex pilota di Formula 1, si tratterebbe di un ulteriore motivo di afflizione per la famiglia di Schumacher, che dal giorno dell’incidente ha provato a tutelare in tutti i modi l’immagine dell’ex campione di Formula 1. Insomma al momento non si può escludere che in quel pc si trovassero anche i dati salvati relativi alla salute dell’ex pilota.

Loading...
Loading...