Loading...

Software per monitorare e proteggere la biodiversità in Europa

0
461
Aree Protette uE
Loading...
Loading...

Aree Protette uE

I ricercatori della University of Technology hanno messo a punto un’apparecchiatura molto sofisticata: il software realizzato permette di creare una mappa in 3D attraverso l’utilizzo degli impulsi laser inviati dagli aerei in perlustrazione su una determinata zona. In tal modo si ottengono importanti informazioni sull’habitat. Lo scopo di questa ricerca è quindi di riuscire a tutelare la biodiversità in Europa, un vero e proprio patrimonio. Basti solo pensare che le aree protette rappresentano ben un quinto di tutta la superficie dell’Unione Europea, per cui diventa difficile per i ricercatori riuscire a monitorarne lo stato metro per metro per così dire. Con questo algoritmo messo a punto dai ricercatori le riserve naturali dell’Europa potranno quindi essere monitorate grazie a questi impulsi laser emessi dagli aerei. La particolarità di questo software sta nella sua capacità di riuscire a riconoscere e a distinguere i diversi strati di vegetazione, non soltanto alberi e arbusti ma anche erba e piante erbaceee, per verificare se l’area interessata gode o meno di buona salute. Gli aeroplani sono in grado di passare al setacio strisce di terreno larghe fino a 800 metri, cosa che ovviamente non potrebbero fare gli stessi scienziati nel corso di un sopralluogo.

 

Così ha commentato Pfeifer, uno degli autori della ricerca viennese: “Abbiamo raggiunto una concordanza tra l’80 e il 90% tra i nostri dati e quelli delle rilevazioni in loco. Lo stesso livello di concordanza che ci si aspetta se la stessa regione viene valutata da due persone diverse“. A questo link è possibile approfondire la ricerca in oggetto.

Loading...
Loading...