Loading...

Manifestazione NoExpo: pericolo black bloc e attacco di Anonymous

0
313
Loading...
Loading...

Anonymous

Oggi primo maggio è il giorno di inaugurazione dell’Expo, e non sono mancate le proteste e qualche frizione. Innanzitutto nella notte il gruppo attivista Anonymous ha attaccato il sito ufficiale di Expo, per bloccare la vendita dei biglietti per l’evento mondiale. Il sistema è stato colpito da un attacco di tipo DDos (denial of service). Tuttavia gli organizzatori dell’evento hanno fatto sapere che il sito è stato offline sono per pochi minuti, ma poi è tornato a funzionare regolarmente reggendo all’attacco. Intanto si sono organizzati anche i NoExpo, contrari all’evento. Circa una trentina di persone hanno manifestato ai tornelli dell’ingresso Fiorenza, all’esterno dell’area Esposizione universale a Milano. I giovani fanno parte del centro sociale Fornace e del Movimento No-Expo May Day. Nel corso della loro protesta sono stati esposti diversi cartelli contrari all’Expo ed uno striscione con la scritta: “Il belpaese delle opportunità, un Expo di mafia cemento e precarietà”.

 

La manifestazione è stata scandita con slogan NoExpo. C’è la massima attenzione da parte delle forze della polizia, che temono l’infiltrazione dei temuti black bloc, che sfruttano queste occasioni per sfogare la loro rabbia. Il corteo si è poi spostato verso la metropolitana per continuare la protesta. Non si sono verificati incidenti, se non qualche momento di tensione poiché i ragazzi non intendevano esibire il biglietto per passare. Nel pomeriggio è prevista un’altra manifestazione NoExpo a Milano.

Loading...
Loading...