Loading...

Calcio, Vidal arrogante e prepotente: le nuove accuse della polizia cilena

1
Loading...
Loading...

Vidal Juventus

Emergono nuovi dettagli sull’incidente stradale in cui è rimasto coinvolto Arturo Vidal nella notte tra martedì e mercoledì. In pratica stando a quanto riportato dai media locali, il calciatore della Juventus e della nazionale cilena si sarebbe rivolto in malo modo agli agenti che gli chiedevano spiegazioni sulla dinamica dell’incidente. In particolare il calciatore avrebbe risposto con degli insulti sferrando anche un pugno a un poliziotto. Questo il rapporto stilato dalla polizia: “Vidal, in modo prepotente e altezzoso, ha detto agli agenti: ‘Io sono Arturo Vidal, giocatore della nazionale cilena’, prima di assestare un pugno all`altezza del petto del sergente Pezoa, ragion per cui abbiamo sollecitato i rinforzi perché l`uomo venisse trasferito in ospedale e poi al commissariato di polizia”. Vidal è stato condannato alla sospensione della patente per 120 giorni ed alla firma al consolato cileno di Milano. Nessuna sospensione dal parte della federcalcio cilena“.

 

Insomma i poliziotti sarebbero stati costretti a chiamare dei rinforzi per completare l’arresto di Vidal. Il calciatore nei giorni scorsi in conferenza stampa aveva chiesto scusa un po’ a tutti, al Paese intero, ai compagni, al ct, ai tifosi, alla moglie che era con lui al momento dell’incidente. Fatto sta che è stato perdonato dal ct Sampaoli e quindi ha fatto rientro nel ritiro.

Loading...
Loading...

1 Commento