Loading...

Salute, l’olio extravergine di oliva può contrastare il diabete

1
Loading...
Loading...

Olio d'oliva

Uno studio condotto dall’Università La Sapienza di Roma ha messo in evidenza come l’olio extravergine di oliva proveniente dalla zona collinare della provincia di Viterbo potrebbe essere usato come una sorta di farmaco contro il diabete. In pratica dalla ricerca è emerso che è sufficiente una dose di 10 grammi al giorno di olio per avere gli effetti di un anti-diabetico per via orale. L’azione è simile ai farmaci di nuova generazione, ovvero alle incretine (ormoni naturali prodotti a livello gastrointestinale che riducono il livello della glicemia nel sangue). Il consumo di olio extravergine d’oliva produce nel sangue proprio un aumento delle increatine. Dalla ricerca è risultato che due ore dopo il pranzo i soggetti che avevano assunto l’olio di oliva presentavano livelli significativamente inferiori di glicemia e livelli più alti di insulinemia. I ricercatori, autori di questo studio, così hanno commentato i risultati raggiunti in questa prim fase della sperimentazione: “La sperimentazione è stata successivamente effettuata su un campione di diabetici e già i primi risultati sono incoraggianti Una terza fase di studio prevede la messa a punto di una terapia ottenuta a partire dall’olio extravergine che potrà offrire ai pazienti con diabete farmaci alternativi assolutamente naturali e senza effetti collaterali“. Ed ancora sulle prospettive che apre questo studio:  “l’olio extra vergine di oliva riduce la glicemia ed aumenta l’insulinemia nei pazienti sani aprendo interessanti prospettive sul suo uso nei pazienti con diabete, in cui la glicemia post-prandiale può essere molto elevata e potenzialmente dannosa per il sistema cardio-circolatorio.

 

Negli studi finora pubblicati non era stato mai individuato il meccanismo attraverso cui l’olio interferisce con il metabolismo del glucosio“. Lo studio è stato pubblicato su Nutrition & Diabetes.

Loading...
Loading...

1 Commento