Loading...

Due uomini, uno colpito da aritmia l’altro da infarto, salvati grazie al defibrillatore

0
387
Ambulanza
Loading...
Loading...

Ambulanza

Quando si viene colti da un infarto la tempestività dei soccorsi è fondamentale per riuscire a limitare i danni e quindi confidare in una ripresa ottimale dopo l’attacco al muscolo cardiaco. I due casi di cronaca a lieto fine che ci accingiamo araccontarvi, lo dimostrano. Sabato sera sui campi di calcetto del Bandino, a Firenze, un uomo di 43 anni è stato colpito da aritmia maligna. Erano le 19:30 di sabato quando l’uomo si è sentito male: in breve è stato colto da un arresto cardiocircolatorio. Il 43enne si è salvato grazie al defibrillatore, poi è stato trasportato in ambulanza a Careggi. Nel primo pomeriggio di domenica invece un cacciatore di Ponte a Vicchio si è sentito male nel corso di una battuta di caccia. L’uomo colpito da un infarto si è accasciato al suolo. Anche in questo caso i soccorsi sono stati tempestivi: l’uomo è stato rianimato col defibrillatore e quindi è stato ricoverato anche lui a Careggi.

Loading...
Loading...